Review

Logitech G PRO Wireless

Ciao a tutti oggi analizzerò uno dei top gamma della linea G di Logitech nella versione Wireless, il G Pro.

2020 02 04 165415

Specifiche tecniche di tutto rispetto.

Il Pro Wireless è un  mouse simmetrico coi due tasti laterali per ogni lato da poter inserire e programmare, quindi ottimo per mancini anche.

Non necessita di batterie esterne come il G305, ha una ottima autonomia, 48 ore di uso con led accesi e 60 senza.

Classico sensore proprietario Hero da 16.000 cpi con step da 50, l’equivalente Logitech del Pixart 3389.

Per quanto mi riguarda e nonostante dicano di no, esiste un leggero angle snapping sui movimenti orizzontali, troppo lineari per non esserci interventi software.

Favolosa la soluzione Lightspeed, non si apprezza il minimo ritardo e la possibilità di collegare il mouse in caso di batteria scarica è una ancora di salvezza.

Tra l’altro il cavo gommato è anche abbastanza morbido da non inficiare molto l’esperienza di gioco o uso.

Sede per il ricevitore usb sotto il mouse e da collegare al cavo tramite dongle.

Come vedremo ho già applicato gli antislip, trovando personalmente molto scivolosa la superficie dei Logitech, è molto personale ovviamente e non un difetto.

Il problema riscontrato con il G Pro cablato e col 305, ovvero passare con le dita sotto il mouse è inesistente su questo per la forma.

Hub software per la personalizzazione del Pro, e valido per ogni periferica della linea G.

Come abbiamo visto dalle specifiche si tratta di un mouse piccolo destinato a un uso ibrido Claw Finger su mani di media grandezza, per mani grandi esiste la serie G900.

Vediamo il bundle presente.

Da notare i tasti laterali magnetici da poter inserire.

Dopo averlo presentato a parole passiamo alle foto nel classico Show della galleria.

1Intro, specifiche e galleria 2Forma 3Click test, rotellina, cavo e video riassuntivo 4Software e Personalizzazione 5Test sul Campo 6Conclusioni

Mouse over or long press for description.
Contatto per acquisto licenze
Invio